parole

19 Agosto 2021 (5 anni dopo) #savetheday

Cinque anni. Non posso non commemorare. Quest anno nessun annuncio di Mariah, che l’anno scorso mi ha reso più buono in questa ricorrenza, quindi posso procedere con la classifica del più stronzo lasciata in sospeso nel 2020.

5 posto Il gatto e la Volpe

Il gatto e la volpe. Inqualificabili. Una coerente con il suo modo di trattare le persone: con arroganza, cattiveria, superiorità. Uno tipicamente finto, senza pensiero proprio e stabile, occupato solo ad individuare la sponda più sicura sulla quale posare il proprio sedere. Umanamente bassi, spiritualmente con buchi neri grandi come la colpa di essersi lavati le mani imitando un ben noto personaggio di un ben noto libro a loro tanto caro. Peccato che fosse un noto personaggio poco incline a scegliere la sponda giusta su cui posare il proprio sedere. Un gatto ed una volpe a tratti poco degni del pelo che portano.

4 posto La bionda

Quarta posizione perché non ho ancora chiuso la parte affettiva che mi lega a lei. Ha rifiutato per settimane un confronto che le ho chiesto in diverse occasioni. Non mi ha creduto probabilmente nemmeno un minuto. Mi ha mentito sapendo di mentire e sperando non capissi che mentiva. Ha preparato la scena intorno al precipizio in maniera tale che sembrasse tutto tranne che un precipizio. Si è parata dicendo che si sarebbe confrontata una volta finite le formalità (che non devono essere ancora finite per lei, probabilmente consapevole che la sua posizione per altri 5 anni può precipitare). Mi ha evitato platealmente per strada. Mi ha negato risposte a messaggi, lettere ed a un’evidente voglia di metterci una pietra sopra in ogni singolo giorno di questi 5 anni in nome di un affetto e una stima personale mai veramente morte. Chi, dopo poche settimane mi disse : “attento perché è una persona tanto buona quando le servi tanto stronza quando non ha più bisogno di te” l’aveva azzeccata? Se noi siamo i posteri l’ardua sentenza sembrerebbe di condanna. Il confronto non è mai avvenuto, tralasciando tutti quelli avvenuti nei miei sogni in media due volte a settimana negli ultimi 5 anni ma credo non contino. Li esiste una bionda che mi vuole bene ed accetta di parlarmi, di sentire la mia versione dei fatti, di giudicarmi dopo avermi ascoltato. Li esiste una bionda, non come nella realtà dove la bionda è svanita vendendo il mio culo per salvare il suo. Ribadisco, solo il quarto posto perché le voglio bene. Solo il quarto posto perché ancora la credo vittima del sistema. Solo il quarto posto perché fatico a vedere la verità nella sua oggettività.

3 posto La folla che osanna Barabba

Terzo posto affollato. Ci mettiamo quelli con cui ho condiviso tanti bei momenti, tante risate, tante incazzature, tante soddisfazioni e tante frustrazioni. Quelli con cui ho riso ma anche pianto. Quelli con cui ho lottato contro un sistema. Contro un modo di lavorare ingiusto. Contro la mancanza di valori e l’affermazione degli interessi. Quelli con cui ho lottato e per cui ho lottato. Quelli che pensavo al mio fianco. Quelli che, pur avendo commesso errori, pensavo avrei trovato al mio fianco, non più nella lotta, ma nella vita che scorreva comunque in avanti. Quelli che pensavo amici. Quelli che non avrei mai pensato sarebbero spariti, mi avrebbero bloccato su ogni social e mai più nemmeno risposto a semplici messaggi. Si, tutti quelli vanno qui, al terzo posto. Solo per un paio di loro rimane dispiacere e una vana attesa di un cenno. Solo per un paio, il resto sono solo noia, della peggior specie.

2 posto l’innominato

Alto, magro, rosso paonazzo intriso di accidia, superbia, cattiveria, ira. Un uomo appartenente alla peggior specie: quella che scarica sugli altri le frustrazioni della propria vita negandole pure a sé stesso e autoconvincendosi di agire per mezzo della verità assoluta. Nessuno mi ha mai trattato in modo più spregevole, subdolo, umiliante e prepotente. Un modo talmente e gigantescamente disumanizzante da provocarmi vomito tutt’ora al solo pensiero. Un uomo che spero non trovino mai morto in circostanze sospette perché sarei sicuramente in cima alla lista dei sospettati. A ragione visto l odio che è riuscito a meritarsi. Una persona che incarna evidentemente il concetto di potere come compensazione a mancanze incolmabili in altro modo. Una persona, definita persona per il solo fatto di esserlo come appartenente ad una categoria e non certo per le caratteristiche possedute. Uno di quelli a cui auguro tante cose, ma fondamentalmente di non incrociare più la mia strada. Mai più. Mai. Più.

1 posto Lo Stronzo

Primo posto in classifica. Spendo poche parole: invidioso, cattivo, irriconoscente, rancoroso. DIO che me ne hai liberato, fammi la cortesia di continuare così. La cosa che mi fa più ridere è che credo di essere stato l’unico ad aver mai ipotizzato per lui un ruolo diverso, ad aver speso un paio di parole su un paio di qualità intraviste un paio di volte. Un paio di vaffanculo, ecco cosa sarebbe stato più consono. Ma ho già speso troppe parole e, almeno per una volta, l’ho messo in cima ad una classifica. Primo perché al fotofinish ha battuto l’innominato per l l’aggravante del tipo di rapporto che avevamo. Questione di dettagli. La lotta è stata dura fino alla fine e il parimerito in cima alla classifica mi faceva brutto.

Premio speciale

Premio speciale alla coppia paladina della giustizia. Doppio gioco, egoismo e falsità. Attendo ancora che siano tempo al tempo. Se non fosse per la gratitudine nei confronti della sua cura, aggiungerei particolari interessanti giusto per svelare le cazzate di alcune tesi accusatorie ma, per ora, il suo bene prevale sulla mia verità.

Menzione speciale

Un pensiero speciale a quelli il cui allontanamento mi ha pesato come una piuma sul cemento (poco se non si è capito). Anche meno ragazzi e ragazze, anche meno. Ci siete o non ci siete fa uguale. Mi spiace solo non abbiate avuto solo un minimo di gratitudine per ciò che ho fatto per voi, solo un minimo ma, per fortuna, nella vita non ho mai fatto nulla per sentirmi dire grazie. Quindi a posto così, solo parlate un po’ di meno che vi sento da qui e mi fate fastidio, non sento la tv.

Fuori dalla top five

Beh, ancora non riesco a trarre una conclusione definitiva su di te. Probabilmente la persona che mi manca di più ma che mi ha deluso di più? Giudizio rimandato. Ancora.

E come canta Carmen Consoli… …e tutto questo per dirti solamente che …ho pagato fino in fondo ho pagato fino in fondo…

Mi scuso con i miei lettori per la poca romantica ispirazione di questo scritto ma la fantasia mi ha portato personaggi poco stimolanti che hanno generato solo una misera classifica dello stronzo. Prometto di cercare ispirazione più poetica e cara al cuore prossimamente. A tutti voi sempre grazie per i vostri passaggi nei miei pensieri di parole.

E a te, sempre un abbraccio.

Ah…perdoniamo 70 volte 7 un’altra volta dai. Un’altra vita credo.

3 pensieri riguardo “19 Agosto 2021 (5 anni dopo) #savetheday

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...